Skip to content

I 3 punti di forza del nostro olio

Fa bene

L’olio Oilalà Monocultivar Coratina contiene più del triplo dei Polifenoli, presenti nella maggior parte degli oli di oliva in commercio. I Polifenoli sono i migliori antiossidanti naturali per il nostro organismo, potenti anti-infiammatori e anti tumorali.

 

Design unico

Collaboriamo con gli artisti e designers più innovativi per creare capolavori che viaggeranno in tutto il mondo e custodiranno il nostro prezioso Elisir

È premiato

Dal 2016 ad oggi il nostro olio ha ricevuto numerosi premi internazionali che certificano e garantiscono la sua qualità suprema, inserendolo nella lista dei migliori oli al mondo.

Perché fa bene

Il gusto

Pretendere una incondizionata uniformità di gusto e sapore quando si parla di un universo vasto e variegato come quello dell’olio extravergine d’oliva sarebbe semplicemente inconcepibile.

Come per tutti i prodotti naturali, l’uomo può determinare alcune caratteristiche attraverso le scelte e le tecniche di coltivazione, raccolta e lavorazione, ma vi sono variabili, legate alle peculiarità di ciascuna cultivar e all’annata di produzione, che non può pienamente controllare. Ed è assolutamente normale, quando non proprio auspicabile, che sia così.
Quello che Oilalà si impegna a fare è assicurare, sempre e comunque, la massima qualità possibile a chi si affida ai suoi prodotti, monitorando la maturazione delle drupe, selezionando le olive migliori, spremendole a freddo e conservando l’olio in condizioni ideali.

Per andare incontro ai gusti del consumatore, abbiamo deciso di offrire loro due diverse tipologie di olio ricavate da monocultivar di leccino e coratina, più una terza che è invece frutto di un blend composto da diverse varietà. Oli tra loro molto differenti, in grado di rispondere a precise aspettative in termini di gusto.
L’olio estratto dalla leccino è fresco, poco fruttato e delicato, con un contenuto di polifenoli più basso rispetto a quello estratto dall’oliva coratina, quindi la percezione di amaro e piccante rimane su valori tendenzialmente bassi. In virtù del sapore non troppo marcato, con sentori di mandorla, carciofo, foglie di lattuga ed erbe aromatiche, è ideale per piatti delicati come il pesce al cartoccio e la carne bianca, ma si abbina benissimo anche a pomodori, bruschette e verdure grigliate. È particolarmente apprezzato nell’alimentazione dell’infanzia.